Sam Altman riprende le redini di OpenAI (ChatGPT): il ritorno tanto atteso!

➡️ ACCEDI A CHATGPT IN ITALIANO CLICCANDO QUI ! ⬅️

In uno scenario degno di un film, Sam Altman, co-fondatore di OpenAI, ha compiuto un ritorno spettacolare come CEO dopo essere stato allontanato solo pochi giorni prima.

Sam Altman riprende le redini di OpenAI (ChatGPT): il ritorno tanto atteso!

Sam Altman, co-fondatore e CEO di OpenAI (ChatGPT, GPT, DALL-E)

 

Sam, cofondatore e CEO di OpenAI (ChatGPT, GPT, DALL-E), è stato licenziato dal consiglio di amministrazione della sua stessa azienda. Questa decisione ha suscitato una vera e propria ondata di shock nell’ambiente, specialmente perché Sam Altman era una figura iconica nel campo dell’intelligenza artificiale.

Dopo il licenziamento, Sam Altman aveva inizialmente fallito nei negoziati con il consiglio e aveva preso la decisione di unirsi a Microsoft, principale partner di OpenAI. Questa scelta sembrava segnare la fine della sua avventura con l’azienda che aveva contribuito a fondare. Tuttavia, la storia non si è fermata lì.

La ribellione interna e i negoziati

La reazione interna in OpenAI è stata rapida e intensa. Circa il 90% dei dipendenti ha manifestato la volontà di dimettersi se Sam Altman non fosse stato reintegrato. Questa ondata di malcontento ha messo in luce l’importanza della figura di Sam Altman all’interno dell’azienda. Emmett Shear, il nuovo CEO ad interim e cofondatore di Twitch, ha quindi annunciato l’apertura di un’indagine per comprendere le ragioni di questo licenziamento controverso.

Alla fine, martedì sera, si è verificata una svolta decisiva. Le negoziazioni tra Sam Altman, i membri del consiglio di amministrazione di OpenAI e il CEO ad interim hanno portato a un accordo di massima per il ritorno di Sam Altman come CEO dell’azienda. Questo ritorno è supportato da un nuovo consiglio di amministrazione composto da Bret Taylor come presidente, Larry Summers e Adam D’Angelo.

Sam Altman ha poi rilasciato una dichiarazione sul suo account X/Twitter: ha espresso il suo amore per OpenAI e la sua determinazione nel perseguire la missione dell’azienda. Ha riconosciuto che la sua scelta iniziale di unirsi a Microsoft era motivata da ciò che considerava il migliore per sé e per il team di OpenAI. Con il sostegno di Satya Nadella, CEO di Microsoft, e una collaborazione rafforzata tra le due aziende, Sam Altman si prepara a iniziare un nuovo capitolo alla guida di OpenAI.

Ricordiamo che questa storia si è svolta in pochi giorni soltanto, e non è ancora conclusa.

Microsoft reagisce

Microsoft è uno dei principali investitori di OpenAI e un attore chiave nella vicenda degli ultimi giorni. L’azienda aveva pubblicamente promesso l’assunzione di Sam Altman e la creazione di una filiale dedicata all’IA. Con il ritorno di Sam Altman alla guida di OpenAI, questa promessa non ha più ragione di essere.

La reazione ufficiale di Satya Nadella, CEO di Microsoft // Fonte: X

Su Twitter, Satya Nadella, il capo di Microsoft, esprime tutto il suo sostegno a questo cambiamento significativo per OpenAI. Conducendo queste negoziazioni direttamente con Sam Altman, Microsoft ha garantito una lealtà incondizionata da parte del CEO e una partnership ancora più stretta con OpenAI.

————————————————————————————————————————————————————————-

Desideri unirti a una comunità di appassionati? Il nostro Discord ti accoglie, è un luogo di aiuto reciproco e passione per la tecnologia.

Esegui l'accesso per Commentare