Apple investe nell’IA generativa per iOS 18

Attualmente, Apple sta conducendo progetti nell’ambito dell’Intelligenza Artificiale (IA) generativa, con significativi progressi in questo settore come la prima versione beta di iOS 17.4 che contiene riferimenti al modello linguistico Ajax di Apple e a ChatGPT.

iOS 18, la cui prima versione beta sarà presentata a giugno durante la WWDC, dovrebbe integrare funzionalità legate all’IA generativa. Questa tecnologia sarebbe particolarmente vantaggiosa per l’assistente virtuale Siri, al fine di posizionarlo in modo più favorevole rispetto ai suoi concorrenti.

La recente scoperta di 9to5Mac rivela l’esistenza di un framework privato chiamato SiriSummarization, che consente di riassumere le conversazioni ricevute su iMessage o tramite SMS, oltre alla capacità dell’app Messaggi di completare automaticamente le frasi. Questo framework fa uso di quattro modelli di linguaggio (LLM), di cui due sono stati sviluppati internamente da Apple con il nome “Ajax”. Il terzo modello è il ChatGPT di OpenAI, e l’ultimo è il FLAN-T5, un modello di linguaggio sviluppato da Google.

È molto probabile che le future funzionalità legate all’IA generativa di iOS 18 si baseranno esclusivamente sui modelli Ajax di Apple. La presenza di ChatGPT e FLAN-T5 in questo framework testimonia la volontà di Apple di confrontare i risultati ottenuti con quelli della concorrenza.

Apple sta investendo massicciamente nello sviluppo dell’IA generativa per i suoi futuri prodotti, e l’arrivo di iOS 18 promette di portare significativi progressi in questo settore e rafforzare la posizione di Siri come assistente virtuale di riferimento.

È quindi opportuno seguire da vicino i prossimi annunci e le notizie di Apple per saperne di più sulle innovazioni in arrivo nell’ambito dell’IA generativa.

➡️ACCEDI A CHATGPT IN ITALIANO  CLICCANDO QUI ! ⬅️

Esegui l'accesso per Commentare