Il Blocco note di Windows 11 integrerà presto “Cowriter”

Microsoft prevede di aggiungere una nuova funzionalità al suo editor di testo nativo, il Blocco note. Questa funzionalità, chiamata “Cowriter”, mira ad aiutare gli utenti nella creazione di contenuti originali. Grazie all’integrazione di questa intelligenza artificiale, scrivere nel Blocco note diventerà più intuitivo e semplice che mai.

Un assistente di scrittura innovativo

Cowriter, anche conosciuto come corredattore, è stato recentemente svelato dal leaker PhantomOcean3. Secondo gli screenshot condivisi da quest’ultimo, Cowriter offrirà agli utenti la possibilità di riscrivere, accorciare o allungare i contenuti, ma anche di cambiare tono o formato. Queste funzionalità ricordano quelle del modulo “Rédiger” integrato nel Copilot di Microsoft Edge, promettendo un’esperienza di scrittura avanzata e personalizzata.

Sembra tuttavia che l’uso di Cowriter sia soggetto a limitazioni, come indicato dalla presenza di un numero di crediti visualizzato nel menu del corredattore. Questi crediti potrebbero limitare il numero di richieste possibili, ma Microsoft potrebbe offrire un certo numero di crediti ogni giorno per consentire agli utenti di sfruttare appieno questa funzionalità.

Una nuova era per la scrittura assistita da IA

L’integrazione dell’intelligenza artificiale nel Blocco note di Windows 11 apre la strada a una nuova era per gli strumenti di scrittura assistita. Questa tendenza si inserisce nella linea di Bing Image Creator, che utilizza già un sistema di funzionamento simile basato sul modello di intelligenza artificiale Dall-E di OpenAI.

L’aggiunta di Cowriter al Blocco note di Windows 11 rafforza la posizione di Microsoft nel campo dell’IA. Questo progresso promette di migliorare significativamente l’esperienza degli utenti che cercano di produrre contenuti originali e di qualità.

In sintesi, l’aggiunta di “Cowriter” al Blocco note di Windows 11 segna una tappa importante nell’evoluzione degli strumenti di scrittura assistita da intelligenza artificiale e dovrebbe offrire agli utenti una nuova dimensione nella creazione di contenuti.

Fonte: WindowsLatest

 

Esegui l'accesso per Commentare