Occhiali intelligenti: un’alternativa di grande portata ai Meta Smart Glasses

Le prime smart glasses che integrano ChatGPT 4o sono state annunciate. Dotate di una fotocamera e altoparlanti, danno occhi e orecchie all’IA generativa. Soprattutto, vanno a competere direttamente con i Meta Smart Glasses.

Solos, un’azienda con sede a Hong Kong specializzata in accessori tech, ha appena annunciato un nuovo paio di smart glasses, gli AirGo Vision. Dotate di fotocamera e altoparlanti, gli smart glasses integrano soprattutto ChatGPT 4o, l’ultima versione dell’IA generativa di OpenAI. Come abbiamo evidenziato nel nostro test di GPT 4o, si distingue per le abilità multimodali migliorate. In poche parole, l’intelligenza artificiale è in grado di mescolare diversi modi di comunicazione, come testo, suono o immagini.

Leggi anche: “Creare Dio” – Mark Zuckerberg critica l’approccio all’IA di OpenAI, Google e altri

Occhi e orecchie per ChatGPT

Grazie all’hardware integrato nelle montature degli occhiali, l’IA potrà così interagire con il tuo ambiente. Potrai chiedere a ChatGPT di tradurti il menu di un ristorante, una conversazione in tempo reale o di farti commenti sull’architettura circostante. Gli smart glasses forniranno semplicemente occhi e orecchie al chatbot di OpenAI.

Come spiega Solos nel comunicato, l’IA sarà in grado di fornire “informazioni in tempo reale basate sul riconoscimento visuale delle persone e degli oggetti (“cosa sto guardando?”), o sulla navigazione e l’orientamento verso punti di riferimento (“dammi indicazioni per arrivare alla Torre Eiffel”)”. Il marchio mette anche in evidenza la possibilità di utilizzarli durante una sessione di shopping per richiedere il prezzo di un articolo che hai davanti.

Si noti che Solos non si limita a ChatGPT. Il marchio ha già annunciato che gli occhiali possono ospitare anche altri chatbot popolari, come Gemini di Google e Claude di Anthropic. Ci si aspetta ulteriori dettagli su questo punto nei prossimi mesi.

Si tratta di un gradito miglioramento rispetto ai Solos AirGo 3 annunciati a gennaio 2024. Gli occhiali erano sprovvisti di fotocamera. Tutto avveniva attraverso gli altoparlanti inseriti nelle astine. Quindi era necessario passare attraverso l’applicazione compagna sullo smartphone per fornire immagini a ChatGPT. Si distinguevano soprattutto per la loro funzione di traduzione in tempo reale, che prometteva di superare la barriera linguistica.

Inoltre, gli AirGo Vision integrano luci LED per le notifiche. Quando l’utente riceve una mail o una chiamata sullo smartphone, le luci possono attivarsi. Secondo Solos, questa opzione può essere utile in ambienti rumorosi, come concerti o bar, o per gli utenti con udito compromesso. Si apprezza anche l’approccio modulare degli occhiali. È infatti possibile acquistare montature aggiuntive da fissare sugli occhiali in base alle esigenze. In questo modo, si può temporaneamente sostituire la fotocamera con lenti da sole.

Concorrenza per Meta

Con una fotocamera, altoparlanti e un assistente basato sull’IA, gli AirGo Vision si pongono come un’alternativa solida ai Meta Smart Glasses. Realizzati in collaborazione con Ray-Ban, gli occhiali integrano Meta AI, l’assistente intelligente del gruppo, da poco tempo. Proprio come GPT 4o, l’IA può assistere l’utente commentando il suo ambiente. Sono in vendita al prezzo di partenza di 329 euro.

Al momento, Solos ha comunicato solo il prezzo della versione standard, priva di fotocamera. Questa sarà venduta a 249,99 dollari nel corso del mese di luglio. Al momento non si sa quando, e a che prezzo, gli AirGo Vision con fotocamera saranno disponibili all’acquisto.

🔴 Per non perdere nessuna notizia da 01net, seguici su Google News e WhatsApp.

Fonte : www.01net.com

➡️ACCEDI A CHATGPT IN ITALIANO CLICCANDO QUI ! ⬅️

Esegui l'accesso per Commentare